My Fair Lady di Corrado Abbati: a Casalmaggiore la prima nazionale

0
220
My Fair Lady
My Fair Lady

My Fair Lady di Corrado Abbati viene presentato per la prima volta al pubblico in quel di Casalmaggiore, presso il Teatro Comunale di via Cairoli 57, giovedì 12 novembre alle ore 21:00

My Fair Lady è, come presentata dall’autore G.B. Shaw nella prefazione al suo Pigmalione, una commedia didattica sull’esistenza e l’importanza della fonetica. Pigmalione però è parola, My Fair Lady è musica e allora l’attenzione di questo adattamento è incentrata non tanto sui conflitti dialettici bensì su quelli dei personaggi. Certo, si prende atto dell’esistenza della fonetica e della possibilità di far parlare una fioraia come una gran dama, ma per dimenticarsene ben presto e potersi così abbandonare alla “favola possibile” di Eliza, tifare per lei ed attendere il lieto fine. Il ritmo allora si fa serrato, il dialogo brillante, ricco di aforismi e battute spiritose, i costumi “favolosi”, ricchi, eleganti, raffinati, i movimenti coreografici energici e corali, capaci di amplificare ora i momenti burleschi, ora i momenti romantici e, su tutto, la musica di Loewe, che sa essere sentimentale e romantica, briosa e trascinante, sempre vitale. A lei, probabilmente, spetta una buona parte di quel miracolo che è My Fair Lady, uno dei più famosi e popolari “classici” del teatro musicale e che, fra l’altro, ha la fortuna di essere sempre giovane.

My Fair Lady, di Alan Jay Lerner e con le musiche di Frederick Loewe, è qui adattato da Corrado Abbati su licenza esclusiva per l’Italia di Tams-Witmark Music Library, INC. – New York. Scene di Stefano Maccarini, coreografie di Giada Bardelli, costumi di Artemio Cabassi e direzione musicale di Marco Fiorini.