Distretti dell’attrattività

0
211

Bando per la realizzazione di interventi di area vasta

Proroga della scadenza del termine di presentazione delle richieste di contributo per il bando per la realizzazione di iniziative di area vasta per l’attrattività turistica e commerciale della Lombardia. 7 milioni di euro le risorse disponibili per i Comuni non capoluogo in aggregazione.

Obiettivi

  • Sostenere iniziative per l’attrattività integrata in ambito turistico e commerciale nei Comuni non capoluogo tramite l’aggregazione di Comuni in partenariato pubblico e privato
  • Sviluppare l’offerta dei Sistemi Turistici e dei Distretti del Commercio in una logica di prodotto.

Beneficiari
Comuni lombardi aggregati nel Distretto dell’Attrattività.

Risorse
Le risorse disponibili sono € 7.000.000, di cui € 1.500.000 sul bilancio regionale 2014 e € 5.5000.000 sul bilancio regionale 2015.
Soggetto gestore del “Fondo per la realizzazione di interventi e iniziative per l’attrattività territoriale, turistica e commerciale della Lombardia” è Finlombarda SpA.

Paternariato e programma di intervento
Per accedere al bando:

  • è necessaria la sottoscrizione di un accordo di Distretto dell’attrattività, costituito dall’Ente capofila, da altri Comuni, da enti e soggetti privati/pubblici
  • l’Ente capofila deve presentare il Programma di intervento del Distretto dell’attrattività.

Il partenariato deve comprendere:

  • in alternativa, almeno 7 Comuni o almeno 70.000 abitanti residenti
  • almeno una delle associazioni di rappresentanza delle MPMI del settore commerciale e turistico rappresentate nel “Patto per lo Sviluppo” (elenco Associazioni in allegato).

Articolazione finanziaria del programma di intervento
Cofinanziamento regionale

  • Contributo a fondo perduto in conto capitale
  • Fino al 50% dell’importo, nel limite massimo di € 360.000

Cofinanziamento comunale

  • Almeno in uguale misura alle risorse regionali
  • Almeno il 40% in parte corrente
  • Misure di incentivazione delle imprese del commercio e del turismo

Risorse finanziarie di altri soggetti partner

  • Addizionalità per investimenti/azioni non già cofinanziate da Regione/Comuni

Modalità e termini di partecipazione
La domanda di contributo deve essere inviata esclusivamente dal Capofila attraverso il servizio “Finanziamenti online” di Regione Lombardia.

La compilazione online sarà disponibile dalle ore 9.00 del 29 settembre 2014 fino alle ore 12.00 del 20 novembre 2014.

Per completare l’invio della richiesta on line è obbligatorio allegare elettronicamente:

  • Accordo di Distretto dell’Attrattività compilato e firmato (in formato PDF);
  • Programma di Intervento del Distretto (in formato PDF);
  • Piano Finanziario (in formato PDF);
  • Cartografia rappresentativa dell’area oggetto di intervento con la delimitazione dei confini del DAT, riconducibile a formati A3 o A4 (in formato PDF).

Informazioni e assistenza tecnica
Per informazioni e chiarimenti sul bando sono disponibili:

  • il sito www.commercio.regione.lombardia.it, dove sarà attivata la sezione FAQ
  • la casella di posta elettronica certificata commercio@pec.regione.lombardia.it

Il supporto tecnico per la compilazione online della richiesta è fornito da Lombardia Informatica SpA, chiamando il numero verde 800.131.151 operativo dal lunedì al sabato dalle 8 alle 20.

Pubblicazione Bando
Il bando pubblicato sul Bollettino Ufficiale della Regione Lombardia, serie ordinaria, n. 29, del 17 luglio 2014, è disponibile al link seguente

http://www.commercio.regione.lombardia.it/cs/Satellite?c=Attivita&childpagename=DG_Commercio%2FWrapperBandiLayout&cid=1213681634517&p=1213681634517&pagename=DG_COMMWrapper

Previous articleSicurezza: 2,4 milioni alle imprese commerciali
Next articleBando InnovaCultura
Le Terre Casalasche
Il Distretto delle Terre del Casalasco comprende i Comuni di Casalmaggiore, Casteldidone, Gussola, Martignana di Po, Torricella del Pizzo, Motta Baluffi, Scandolara Ravara, Rivarolo del Re ed Uniti, Spineda, San Daniele Po, Cingia de’ Botti, San Giovanni in Croce, Solarolo Rainerio, San Martino del Lago, Voltido. Si sviluppa entro l’area del Casalasco, un territorio dalle numerose potenzialità economiche, turistiche ed ambientali, la cui esplicazioni in termini di sviluppo e visibilità sono ancora tutte da attivare.