Maratonina di Santa Lucia

0
226
Maratonina di Santa Lucia
Maratonina di Santa Lucia

Come ogni anno, puntuale, torna a Casalmaggiore la tradizionale Maratonina di Santa Lucia, in quello che è ormai diventato un appuntamento fisso per sportivi e amatori locali e non. Non c’è nessuna variazione sul percorso rispetto allo scorso anno. L’organizzazione ha previsto tre tracciati, uno di 6, uno di 14 ed uno di 21 km. L’evento viene realizzato interamente dalle Associazioni del territorio con fine benefico e con la collaborazione dei Comuni di Casalmaggiore, Martignana di Po e Gussola. La partenza è prevista per le ore 10:00 ed il costo di iscrizione è di 5 Euro per tutti. Ci sarà una nuova categoria per chi partecipa alla Maratonina con il proprio cane, in collaborazione con Playdog Mileo. Il raduno di questa categoria, per motivi di praticità e comodità per gli atleti, sarà separato (in Piazza Turati) rispetto a quello ufficiale di Piazza Garibaldi.

I fondi dell’iscrizione alla Maratonina saranno devoluti all’Associazione “Amici dell’Ospedale Oglio Po”, mentre il ricavato della versione “a quattro zampe” sarà destinato ad un fondo per l’acquisto di dog toilet con cui dotare le strade cittadine. Per la categoria “quattro zampe” la partenza sarà alle ore 10:15 ed il percorso sarà lo stesso del tracciato di 6 km.

Iscrizioni in Pro Loco a partire da Sabato 05 Dicembre fino alla partenza della Maratonina. La Pro Loco sarà segreteria della Manifestazione.

Prima e durante la Manifestazione si terrà in Piazza Garibaldi una raccolta benefica di giocattoli usati, com’era uso a Casalmaggiore fino a qualche anno fa in occasione della ricorrenza di Santa Lucia.

Previous articleVicobellignano in festa
Next articlePresepe vivente… il giorno dopo
Le Terre Casalasche
Il Distretto delle Terre del Casalasco comprende i Comuni di Casalmaggiore, Casteldidone, Gussola, Martignana di Po, Torricella del Pizzo, Motta Baluffi, Scandolara Ravara, Rivarolo del Re ed Uniti, Spineda, San Daniele Po, Cingia de’ Botti, San Giovanni in Croce, Solarolo Rainerio, San Martino del Lago, Voltido. Si sviluppa entro l’area del Casalasco, un territorio dalle numerose potenzialità economiche, turistiche ed ambientali, la cui esplicazioni in termini di sviluppo e visibilità sono ancora tutte da attivare.