I partner

Scopri i Partner del Distretto delle Terre Casasche

Confcommercio-Imprese per l’Italia

Confederazione Generale Italiana delle Imprese, delle Attività Professionali e del Lavoro Autonomo, è la più grande rappresentanza d’impresa in Italia, associando oltre 700.000 imprese.

Il sistema di rappresentanza di Confcommercio si articola sia a livello territoriale,con organizzazioni provinciali e con unioni regionali, che categoriale, con organizzazioni nazionali di categoria.
A tutti i livelli territoriali del sistema confederale, sono costituiti il Gruppo Giovani Imprenditori e il Gruppo Terziario Donna. Il primo è composto dagli associati “under 40”, il secondo dalle imprenditrici associate. La Confederazione, attraverso gli organi statutariamente previsti esprime le linee generali di indirizzo della politica di rappresentanza, e, attraverso la struttura nazionale, individua gli interventi, coordina gli strumenti di attuazione e definisce una strategia di sviluppo dei settori rappresentati.
Confcommercio-Imprese per l’Italia è nata per dare forza alla voce delle persone e delle imprese – oggi oltre 700.000, con quasi 2.800.000 addetti – che l’hanno resa la più grande rappresentanza d’impresa in Italia. Con il suo articolato e diffuso sistema associativo – territoriale, di categoria e di settore – Confcommercio-Imprese per l’Italia tutela e rappresenta le imprese associate nei confronti delle Istituzioni, valorizzando il ruolo dell’economia dei servizi e del terziario di mercato che, con un contributo del 58% alla formazione del valore aggiunto e del PIL nazionale.

ASCOM nel Distretto del Commercio

La creazione dei Distretti del Commercio nella Provincia di Cremona deve fare i conti con un territorio di pianura in cui il fenomeno della desertificazione commerciale e urbana è già in fase di notevole avanzamento.
Le strade statali e provinciali consentono di attraversare questo paesaggio agricolo senza creare relazioni con i luoghi e i centri urbani. Eppure nasconde un patrimonio di ricchezze naturali ed artistiche dietro ad ogni angolo, un patrimonio che comprende il sistema del commercio nei centri urbani. Lo strumento dei Distretti del Commercio è un’occasione imperdibile per realizzare il processo di aggregazione locale di attori economici ed amministrazioni comunali, e tra questi la Provincia e Camera di Commercio.
L’Ascom Provinciale di Cremona ha creduto da subito nell’utilità dei “Distretti del Commercio” come strumento fondamentale a sostegno dello sviluppo delle imprese commerciali e come mezzo di contrasto alla desertificazione commerciale. Fenomeno quest’ultimo che purtroppo sta avendo una diffusione endemica in molti paesi del territorio cremonese.
Ascom Cremona si è quindi attivata, impiegando energie e risorse, nella convinzione che il proporre ad Amministrazioni Locali ed imprenditori del commercio e del turismo, l’opportunità rappresentata dalla realizzazione dei distretti, fosse parte integrante dei doveri di un’Associazione di categoria quale è ConfCommercio.
I risultati di questo impegno sono evidenti, ma quello che si può affermare sia stato un effetto del tutto imprevisto ed imprevedibile, consiste nella risposta dei privati e nella loro disponibilità ad investire sulla loro attività a fronte di un progetto condiviso e della possibilità di diventare parte attiva nella ricostruzione dell’habitat commerciale.
L’entità degli investimenti dei privati conferma che l’istituzione di un Distretto commerciale non è un punto di arrivo, bensì un punto di partenza. Per questo Ascom intende collaborare nella vita e nello sviluppo di ogni singolo Distretto.

È la società che opera nel campo dei servizi amministrativi alle imprese. L’esperienza e la professionalità maturati in 20 anni di attività fanno di ASCOM CAF IMPRESE srl un’azienda leader del settore.

CONTABILITA’, ASSISTENZA FISCALE E TRIBUTARIA, PRATICHE AMMINISTRATIVE

  • Informazioni e consulenza per ogni esigenza in materia di imposte
  • Elaborazione contabilità ordinaria e semplificata
  • Compilazione “Modello Unico” e pagamento imposte
  • Denuncia e pagamento ICI
  • Compilazione libri obbligatori
  • Ricorso istanze di rimborso
  • Costituzioni e modifiche societarie
  • Assistenza e inoltro pratiche Camera di Commercio ed uffici vari

LIBRI PAGA

  • Elaborazioni paghe e contributi
  • Elaborazioni a base mensile ed annuale dei costi sospesi e del TFR
  • Analisi costi aziendali
  • Pratiche di assunzione e di licenziamento
  • Avviamento contratti particolari (apprendistato, formazione lavoro, etc)
  • Elaborazioni denunce annuali
  • Modelli 730

CORSI DI FORMAZIONE

  • Organizzazione di corsi di formazione e aggiornamento (sicurezza sui luoghi di lavoro, HACCP, Inglese, Marketing e Comunicazione, Informatica, Barman, Vetrinistica …)

Riferimenti
Palazzo Vidoni Via Manzoni, 2
26100 Cremona (CR)
Tel. 0372 56 76 11 – Fax 0372 56 76 30
email: cremona@confcommercio.it

SISTEMA COMMERCIO E IMPRESA – ASVICOM CREMONA

(Associazione sviluppo commercio, turismo, servizi e PMI della provincia di Cremona) è un’organizzazione sindacale aperta a tutti gli operatori del commercio, del turismo e dei servizi, apartitica e apolitica. 
Il ruolo istituzionale è la tutela dell’attività e della professionalità degli associati
Serietà ed affidabilità sono i capisaldi della associazione che le consentono di essere sempre più forte, propositiva ed interprete delle istanze avanzate dagli associati.

ASVICOM CREMONA è presente a Cremona
via Beltrami n.16- tel 0372/414096
fax 0372/027373
Entrambe le sedi offrono servizi, consulenze, assistenza finanziaria e formazione per soddisfare le esigenze degli associati.
L’ attività sindacale è volta alla tutela delle attività degli esercenti di commercio, turismo, attività di servizi e delle piccole, medie imprese.
L’associazione è molto attenta alle esigenze degli operatori e mira ad affiancare gli associati in scelte strategiche per le aziende.
A titolo esemplificativo, ma non esaustivo, presso gli uffici dell’associazione si potrà beneficiare di:

  • Informazioni sulle normative di categoria secondo le diverse fonti legislative: nazionali, regionali, provinciali, comunali.
  • Informazioni sulla legislazione del lavoro e norme contrattuali, sulle diverse tipologie dei rapporti di lavoro e sulle possibilità di contenimento dei costi del personale.
  • Assistenza su tutte le problematiche relative alla gestione del personale.
  • Gestione delle relazioni sindacali a livello aziendale.
  • Assistenza nelle controversie individuali.
  • Assistenza sui rapporti di agenzia.
  • Sito aggiornato e invio di email con tempestivi aggiornamenti sulle principali novità.
  • Organizzazione di seminari di approfondimento su specifiche tematiche di particolare rilievo.
  • Incontri di aggiornamento in azienda.

ASVICOM CREMONA, nell’interesse dei suoi associati e allo scopo di interpretarne le volontà, elabora e collabora alla realizzazione di progetti volti a migliorare la qualità della vita quotidiana

info@asvicom.it
http://www.asvicom-cremona.it

Cremona 
via Beltrami n.16
tel 0372/414096 – fax 0372/027373

Camera di Commercio di Cremona.

La Camera di Commercio è un ente autonomo di diritto pubblico la cui missione è lo sviluppo dell’interesse generale del sistema delle imprese e dell’economia. Come soggetto istituzionale e punto di riferimento del mondo imprenditoriale si fa interprete delle necessità del tessuto economico e svolge un ruolo di raccordo e di collegamento con gli altri enti locali al fine di stimolare un processo di sviluppo territoriale omogeneo e coordinato.

Il territorio di Cremona è un patrimonio tutto da scoprire: arte, cultura – musicale, liutaria e organaria in primis – ma anche natura e una offerta gastronomica generosa e schietta.
L’impegno della Camera di Commercio per la promozione  del territorio punta in particolare sulla valorizzazione delle produzioni agro-alimentari, delle aziende ricettive del territorio e delle oltre 150 imprese artigiane liutarie.

Musica e liuteria –  brand del territorio -in abbinamento ai prodotti tipici locali costituiscono gli elementi caratterizzanti in grado di veicolare l’immagine della provincia di Cremona in Italia e nel mondo.
Obiettivo, fra gli altri, è quello di implementare i flussi turistici con attività di marketing territoriale e portare, in questo modo, valore aggiunto alle imprese.

La sezione Finanziamenti e agevolazioni contiene informazioni sui vari tipi di interventi  a favore di piccole e medie imprese e per iniziative promozionali di carattere economico, culturale, turistico, sociale, sportivo a sostegno dell’economia locale.
I Progetti comunitari  rappresentano uno strumento importante per promuovere il territorio e le sue eccellenze anche attraverso lo scambio di buone pratiche nei Paesi dell’Unione Europea.

Camera di commercio di Cremona – Partita IVA 00306310194 – Codice Fiscale: 80000730194
PEC: cciaa@cr.legalmail.camcom.it (Solo da PEC) – Email: cremona@cr.camcom.it

GAL Oglio Po – Terre d’acqua
Società Consortile a Responsabilità Limitata

Sede Legale ed operativa: 
Piazza Donatore del Sangue,17
26030 Calvatone (CR)

Tel. +39 0375 97664 
Fax. +39 0375 97660 
E-mail: info@galogliopo.it
PEC: galogliopo@sicurmail.eu
http://www.galogliopo.it

Gal Oglio Po – Il Gruppo di Azione Locale Oglio Po Terre d’acqua è nato nel 2002 come soggetto attuatore dell’Iniziativa Comunitaria Leader Plus, al fine di promuovere l’avvio di nuove iniziative economiche e di favorire la valorizzazione delle risorse umane e materiali del territorio stimolando la collaborazione tra enti locali ed imprenditorialitàprivata.

In breve tempo il GAL si è trasformato in una vera e propria agenzia di sviluppo locale, divenendo il punto di riferimento sul territorio casalasco-viadanese per l’intercettazione di finanziamenti su diversi filoni: UE, Stato Italiano, Regione Lombardia, Fondazione Cariplo in quanto organismo di programmazione in ambito turistico, che realizza interventi e accede ai fondi europei di Leader. Sta attualmente completando un progetto sulla rete dei sentieri. A settembre inizierà a strutturare il nuovo PSL sulla nuova programmazione europea del P.S.R. 2013-2017.
Il Gal Oglio Po, terre d’acqua, si pone quale realtà di congiunzione sia dal punto di vista territoriale che settoriale:

  • territoriale: opera con azioni a sostegno dello sviluppo economico locale sul territorio a cavallo delle province di Cremona e Mantova;
  • settoriale: interventi per lo sviluppo socio economico dell’area realizzati nei periodi programmatori 2000-2006 e 20007-2013, integrano iniziative dedicate a realtà pubbliche e private nei settori dell’agricoltura, cultura locale, turismo.

Le opportunità di cooperazione in termini di valorizzazione territoriale, tenendo presente che il GAL incide su due distretti contermini, verso Expo 2015 sono connesse alla strategia di sistema che il Gal ha sviluppato nell’ambito delle ultime due programmazioni Leader e che sta rinnovando in vista della nuova programma d 2014-2020. in tale contesto il gal si inserisce nell’iniziativa attraverso due modalità:

  • fornendo la disponibilità ad inserire nei propri strumenti di valorizzazione territoriale i contenuti promozionali del comparto commerciale locale che emergeranno dal progetto comune (risorse correlate)
  • realizzando attività specifiche di cooperazione.

Il GAL apporta al Distretto una forte componente di servizi sul territorio strutturati e già finanziati, in grado di proporre alternative al turista in visita. In questo ambito è anche possibile creare nuova occupazione, sia diretta come guide naturalistiche, accompagnatori di media montagna, che indiretta favorendo la nascita di gruppi di animazione, laboratori naturalistici, B&B, ecc. Si evidenzia che il GAL ha maturato una rilevante esperienza sul piano delle collaborazione con altri soggetti esteri, creando partnership e scambi culturali, esperienza che potrà essere mutuata anche al distretto medesimo.

Soci pubblici

  • Provincia di Cremona
  • Provincia di Mantova
  • Consorzio Parco Regionale dell’Oglio Sud
  • Comune di Ca’ d’Andrea
  • Comune di Calvatone
  • Comune di Casalmaggiore
  • Comune di Casteldidone
  • Comune di Cella Dati
  • Comune di Cingia de’ Botti
  • Comune di Derovere
  • Comune di Drizzona
  • Comune di Gussola
  • Comune di Martignana di Po
  • Comune di Motta Baluffi
  • Comune di Piadena
  • Comune di Rivarolo del Re ed uniti
  • Comune di S. Daniele Po
  • Comune di S. Giovanni in croce
  • Comune di San Martino del lago
  • Comune di Scandolara Ravara
  • Comune di Solarolo Rainerio
  • Comune di Spineda
  • Comune di Tornata
  • Comune di Torricella del Pizzo
  • Comune di Voltido
  • Comune di Acquanegra sul Chiese
  • Comune di Bozzolo
  • Comune di Canneto sull’Oglio
  • Comune di Casalromano
  • Comune di Castellucchio
  • Comune di Commessaggio
  • Comune di Dosolo
  • Comune di Gazzuolo
  • Comune di Marcaria
  • Comune di Mariana Mantovana
  • Comune di Pomponesco
  • Comune di Rivarolo Mantovano
  • Comune di Sabbioneta
  • Comune di S. Martino d/Argine
  • Comune di Viadana
  • Comune di Isola Dovarese
  • Comune di Ostiano
  • Comune di Pessina Cremonese
  • Comune di Torre de’ Picenardi
  • Comune di Volongo
  • Comune di Gabbioneta Binanuova
  • Comune di Sospiro
  • Comune di Cicognolo
  • Comune di Corte dé Frati
  • Camera di Commercio Industria Artigianato Agricoltura di Cremona
  • Camera di Commercio Industria Artigianato Agricoltura di Mantova

Soci privati

  • APIC – Associazione Promozione Iniziative Culturali
  • Associazione AIL Oglio Po
  • Associazione Piccole e Medie Industrie
  • Associazione Industriali della Provincia di Mantova
  • Monte dei Paschi di Siena
  • Cassa Rurale ed Artigiana di Rivarolo Mantovano
  • Banca Popolare di Cremona
  • Casalasca Servizi S.P.A.
  • Distretto Vivaistico Plantaregina srl
  • Confagricoltura – Libera Associazione Agricoltori Cremonesi
  • Confagricoltura Mantova
  • ConfCooperative CREMONA Società Cooperativa
  • Consorzio Casalasco del Pomodoro
  • Consorzio Forestale Padano
  • Consorzio per la tutela del Formaggio Grana Padano
  • Consorzio di Bonifica Navarolo Agro Cremonese Mantovano
  • Corpo Filarmonico “G. Verdi” o.n.l.u.s.
  • Federazione Provinciale Coldiretti Cremona
  • Federazione Provinciale Coldiretti Mantova
  • Reindustria
  • Imprese Professioni 380 srl
  • Titanox
  • Pro Loco di Sabbioneta
  • Pro Loco di Isola Dovarese

Cooperativa Sociale Agorà Onlus
GAL Oglio Po – Terre d’acqua
Società Consortile a Responsabilità Limitata
Sede Legale ed operativa: 
Piazza Donatore del Sangue,17
26030 Calvatone (CR)

Tel. +39 0375 97664 
Fax. +39 0375 97660 
E-mail: info@galogliopo.it
PEC: galogliopo@sicurmail.eu
http://www.galogliopo.it

La Provincia di Cremona

La Provincia di Cremona è stata istituita nel 1860. Il Consiglio Provinciale è formato da 30 membri.

La Giunta è composta da 7 Assessori più il Presidente della Provincia. La Provincia è un soggetto molto attivo e presente nel settore del turismo. Il Servizio Turismo fornisce consulenza e svolge funzioni di promozione turistica, attraverso la gestione degli Uffici I.A.T centrali e periferici (Informazione ed Accoglienza Turistica), si occupa delle attività che derivano dalle deleghe in materia di operatori turistici e strutture ricettive ed è coinvolto in progetti di marketing territoriale quali il Distretto della Musica con lo scopo di valorizzare la tradizione musicale del territorio e la liuteria. La Provincia gestisce le funzioni delegate dalla Regione in materia di operatori turistici e strutture ricettive.

Oltre alle procedure amministative, l’Ente elabora i dati relativi ai flussi turistici in provincia di Cremona e le pubblicazioni statistiche sul turismo, al fine di offrire una panoramica aggiornata sul turismo locale. La Provincia di Cremona fornisce attività di consulenza e di promozione turistica, attraverso la gestione degli Uffici I.A.T centrali e periferici (Informazione ed Accoglienza Turistica), la partecipazione ad eventi fieristici, rassegne, bandi regionali, nazionali, europei, la valorizzazione degli eventi locali, anche tramite la comunicazione e l’informazione a tour operator nazionali e stranieri, oltrechè a testate giornalistiche e riviste di settore.

Conoscere gli appuntamenti musicali, culturali e folcloristici nel territorio provinciale è più facile da quando il Servizio di Promozione Turistica ha sviluppato il portale http://www.turismocremona.it/, con nuove ed interattive pagine, compresa una sezione in cui, inserendo le date più congeniali al turista, viene visualizzato l’elenco aggiornato degli appuntamenti, con tutte le nozioni necessarie su tali eventi selezionati.

Inoltre, poichè turismo significa scoperta dei luoghi, vi sono sezioni in grado di presentare “pacchetti turistici” a tema: dalla bicicletta alla navigazione, dal patrimonio museale a quello architettonico. Tutto ciò è possibile nella sezione “itinerari” o “crea il tuo viaggio”.

Inoltre sul portale è presente un link che rimanda al sito del Sistema Turistico Po di Lombardia http://www.podilombardia.it/, per scoprire luoghi golenali e paesaggistici tra Pavia, Lodi, Cremona e Mantova, ivi compresa la georeferenziazione di oltre 2.000 Km di piste ciclabili, reperibili al sito http://www.lecicloviedelpo.movimentolento.it/it/

A completare lo scenario informativo, vi è anche il “brand” legato all’Associazione Strada del Gusto Cremonese che fornisce un ricco calendario di appuntamenti gastronomici e di promozione del settore su tutto il territorio provinciale. Tra gli appuntamenti clou “Caseifici, salumifici e aziende agricole aperti”, “Teatri di Fiume”, “Week-end” del gusto, educo-tour, rassegne. Notizie reperibili sul sito http://www.stradadelgustocremonese.it/

Per informazioni:

Responsabile del Servizo: Barbara Manfredini

Servizio di Sviluppo e Promozione Turistica

Piazza del Comune, 5 -26100 Cremona

Per informazioni turistiche ed accoglienza:

Uffici I.A.T.: Tel. 0372 406391 – Fax.: 0372 30027

E-Mail: info.turismo@provincia.cremona.it

Per attività promozionali :

Uffici Sviluppo e Promozione Turistica: Tel. 0372 406392

E-Mail: promo.turismo@provincia.cremona.it

www.turismocremona.it

Sistema Turistico Po di Lombardia

Nasce con la sottoscrizione della Convenzione tra le quattro province lombarde di Pavia, Lodi, Cremona e Mantova per lo sviluppo turistico del territorio attraversato del Po, del 9 febbraio 2004, approvato con delibera del 4 agosto 2005 n. VIII/518, incardinato su tutto il sistema di navigazione delle acque del Po, riconoscendo ufficialmente “Po di Lombardia” quale primo Sistema Turistico lombardo, che nella provincia di Cremona, fiancheggia i quattro comuni rivieraschi del Distretto.

E’ ancora oggi il più grande Sistema Turistico Italiano esteso sul territorio del sud lombardo, per una popolazione di 1.408.500 abitanti distribuiti in 436 comuni su una superficie di 7.857 Kmq.
Questa scelta è la risultante di anni di impegno e lavoro nella costruzione di progetti e proposte condivise, di interventi concreti nella trasformazione compatibile del territorio, nella realizzazione di servizi e di professionalità per i cittadini e per gli ospiti, nella creazione di una rete di rapporti tra le persone in grado di costituire il necessario collante per la realizzazione degli obiettivi posti avendo come base di riferimento metodologico ed operativo la “Carta per la valorizzazione del Po”, documento elaborato all’interno della Consulta. Con questo atto le Province di Pavia, Lodi, Cremona e Mantova “instaurano un rapporto di reciproca collaborazione finalizzato alla elaborazione ed attuazione congiunta di programmi, progetti di promozione integrata e di sviluppo turistico dei territori rientranti nella fascia lombarda del fiume Po, nonché alla promozione di azioni integrate volte al riconoscimento di un sistema turistico interprovinciale coordinato, con il coinvolgimento di altri soggetti pubblici e privati”.

Con delibera del 4 agosto 2005 n. VIII/518 la Regione Lombardia ha approvato il programma di sviluppo presentato riconoscendo ufficialmente “Po di Lombardia” quale primo Sistema Turistico lombardo.Il primo problema che si è posto è stato quello di dare al Sistema una sua originale identità, un logo che rappresentasse l’unione territoriale delle quattro province valorizzando nel contempo le loro tradizionali peculiarità. Fra i progetti più significativi, si evidenzia “VENTO, in bicicletta da Venezia a Torino lungo il fiume Po passando per EXPO 2015”, una pista ciclabile di 679 km che potrebbe essere realizzata con l’impegno dello Stato italiano, delle 4 regioni attraversate dal fiume, delle Province, degli enti fluviali, di tutti i comuni, delle associazioni dei cittadini e delle imprese.
In parte la ciclabile già esiste, in parte deve essere realizzata e in parte messa in sicurezza. Le condizioni per realizzarla richiedono un investimento molto contenuto: qualche decina di milioni di euro per ottenere in pochi anni la più lunga ciclabile del sud Europa.

L’area conta quasi 800 strutture ricettive che complessivamente mettono a disposizione dei turisti oltre 18 mila posti letto.
dell’area sono determinati dal turismo italiano, mentre il turismo estero rappresenta circa il 25% del totale.
Con il Sistema turistico è strategico coordinarsi, per due motivi.

  • Il primo è diventare a loro complementari nella strutturazione dell’offerta, capire se si offrono anche su un mercato di incoming, partecipare alla fase di programmazione, inserendo i propri progetti;
  • Il secondo motivo è che attivano fondi provinciali e regionali per cui diventa importante capire come collaborare con loro e poter presentare iniziative congiunte.

L’azione del Sistema turistico si è sviluppata, principalmente, intorno alla navigazione fluviale e la fruibilità slow del territorio. Il progetto sulla navigazione, prevede che tutte le opere realizzate o che si andranno a realizzare siano compatibili con la tutela e valorizzazione dell’ambiente. Si opera infatti per l’integrazione di servizi (aree sosta per auto e camper) e per i collegamenti con la fitta rete di ciclabili in modo da creare un sistema di intermodalità che permetta l’utilizzo di mezzi di trasporto e di movimento (bici+barca) che consentono una fruizione slow del territorio.

Sistema Turistico Po di Lombardia Sede operativa: Piazza Roma 41/b – 26100 Cremona • Tel. +39 0372 800468 – Fax +39 0372 800469  e-mail: info@podilombardia.it
http://www.podilombardia.it

Itinerari cicloturistici nelle terre del Po – http://www.turismocremona.it

Strada del gusto cremonese

La Strada del Gusto Cremonese nasce dall’idea di raccontare il territorio cremonese attraverso le proprie specificità gastronomiche e produttive.

La Strada del Gusto Cremonese raccoglie per ora circa 90 soci fra ristoratori, agriturismi, enti pubblici, consorzi ed aziende private e si propone di incentivare lo sviluppo economico territoriale attraverso la promozione di un’offerta turistica integrata, costruita sulla qualità dei prodotti e dei servizi, e di favorire azioni di commercializzazione turistica. La qualità, l’apertura verso il turista goloso, la forza produttiva della provincia e l’ospitalità connaturata nella gente della terra di Stradivari sono i punti fondamentali su cui si basa il successo della Strada del Gusto Cremonese.

E’ dunque un soggetto attivo nella tutela, promozione e valorizzazione del comparto agro-alimentare e quindi seguire l’ambiente agricolo in cui il medesimo viene prodotto. I principali elementi che caratterizzano l’attività della “Strada del Gusto Cremonese” sono:

  • Valorizzare e promuovere il turismo attraverso le produzioni agricole, le attività agroalimentari, la produzione di specialità gastronomiche e le produzioni dell’economia ecocompatibile;
  • Incentivare lo sviluppo economico territoriale mediante la promozione di un’offerta turistica integrata, costruita sulla qualità dei prodotti e dei servizi, e favorire azioni di commercializzazione turistica;
  • Esercitare un’azione di controllo agli standard di qualità, diffondere l’immagine e la conoscenza dei prodotti attraverso iniziative promozionali, campagne di informazione e rappresentanza nell’ambito delle manifestazioni ed iniziative fieristiche.

La Strada del Gusto Cremonese mette a disposizione del viaggiatore suggerimenti e itinerari per costruire il proprio viaggio alla scoperta delle realtà produttive e delle suggestioni artistiche che il territorio offre, organizza e gestisce diverse iniziative legate al gusto, ha i contatti con le aziende agricole e della ristorazione e quindi è a tutti gli effetti una componente valida e attiva nella valorizzazione e promozione del distretto. Ha già strutturato cinque itinerari legati al gusto: la via dei formaggi, del salame, della mostarda, del biologico, del dolce.

Immersa nella pianura padana questa terra costituisce uno dei giacimenti gastronomici più interessanti d’Italia, avendo all’appello, fra i suoi prodotti tipici, il Grana Padano, il Provolone Valpadana, il Salva Cremasco, il Formaggio Caprino, il Salame Cremona, il Cotechino, lo Zampone, le Radici Bianche di Soncino, il Miele, la Mostarda di Cremona, il Torrone morbido e duro, la Torta Bertolina, la Spongarda di Crema, il Bussolano di Soresina, nonché i Graffioni di Cioccolato.

A sottolineare il ruolo determinante della gastronomia tipica di queste terre sono le innumerevoli manifestazioni dedicate, fra cui “Caseifici Aperti” a Cremona e provincia, la “Rassegna Gastronomica”, sempre a Cremona e provincia, la “Tortellata Cremasca” a Crema, la “Sagra delle radici d’autunno” a Soncino, la “Festa del Cotechino” a Casalmaggiore, la “Festa dei fagiolini con le cotiche” a Pizzighettone, la “Giornata delle carni” a Cremona e provincia, la “Giornata del Salva” a Crema e l’immancabile “Festa del Torrone” a Cremona.

Segreteria organizzativa Strada del Gusto Cremonese
Piazza del Comune 5 – Cremona
Tel. +39 0372406391 – Fax +39 0372 30027
e-mail: info@stradadelgustocremonese.it
Web:
www.stradadelgustocremonese.it
Siamo anche su FACEBOOK, venite a cercarci!